Valutazione Rischio nelle macchina a iniezione

La macchina a iniezione è una macchina per la produzione discontinua di pezzi stampati utilizzando materie termoplastiche, termoindurenti, gomme termoplastiche o mescole in gomma. Il materiale plastificato viene iniettato attraverso un ugello in un stampo avente una cavità in cui il manufatto prende forma.

12345

Una macchina a iniezione è composta essenzialmente da uno o più gruppi di chiusura, uno o più gruppi di plastificazione e/o d’iniezione, sistemi di comando e di controllo

Pericoli generici

Pericoli di natura meccanica

Pericoli di schiacciamento e/o cesoiamento e/o urto dovuti:

– ai movimenti di ripari mobili motorizzati;

– al colpo di frusta di tubi flessibili

Pericoli dovuti all’emissione di fluidi sotto pressione

Lesioni agli occhi o alla pelle dovute all’emissione involontaria di fluidi sotto pressione dai sistemi idraulici o pneumatici o di riscaldamento,

Pericoli di natura elettrica

Pericoli di natura termica

Bruciature e/o scottature dovute all’elevata temperatura di:

– tubi flessibili del sistema di riscaldamento e dei raccordi;

– fluidi fuoriusciti dal sistema di riscaldamento.

Pericoli dovuti al rumore

Danni all’udito causati dal rumore. Le sorgenti di rumore principali sono:

– sistema idraulico, specialmente durante l’iniezione;

– sistema pneumatico, per esempio per scarico di gas.

Pericoli dovuti a gas, vapori e polveri

Pericoli dovuti al contatto con o all’inalazione di gas, vapori e polveri dannosi alla salute:

– durante la plastificazione del materiale e la successiva iniezione nello stampo o durante lo spurgo;

– durante la polimerizzazione o la vulcanizzazione del manufatto nello stampo;

– dopo che lo stampo viene aperto.

Pericoli dovuti a scivolamento, inciampo e caduta

Pericoli supplementari relativi ad aree specifiche della macchina

Le principali zone pericolose sono:

– area dello stampo;

– area del meccanismo di chiusura;

– area di movimento dei meccanismi di guida dei martinetti e dell’estrattore all’esterno;

– area dell’ugello;

– area del gruppo di plastificazione e/o d’iniezione;

– area di apertura dell’alimentazione;

– area delle fasce di riscaldamento dei cilindri di plastificazione e/o d’iniezione;

– area di scarico.

 

Area dello stampo

Pericoli di schiacciamento e/o cesoiamento e/o urto dovuti a:

– movimento di chiusura dei piani;

– movimenti dei cilindri d’iniezione attraverso i fori del piano fisso;

– movimenti dei martinetti e degli estrattori e dei meccanismi di comando degli stessi.

Bruciature e/o scottature dovute alle temperature di esercizio di:

– stampi;

– elementi riscaldanti degli stampi e dei cilindri di plastificazione e/o d’iniezione;

– materiale plastificato fuoriuscito dagli stampi o dai cilindri di plastificazione e/o d’iniezione.

Area del meccanismo di chiusura

Pericoli di schiacciamento e/o cesoiamento:

– per i movimenti del meccanismo di comando del piano;

– dove il riparo dell’area dello stampo consente un accesso dietro al piano mobile, durante la sua apertura;

– per i movimenti dei meccanismi di comando dei martinetti e dell’estrattore.

Area di movimento dei meccanismi di comando dei martinetti e dell’estrattore all’esterno dell’area dello stampo e all’esterno dell’area del meccanismo di chiusura 

Area dell’ugello

Pericoli di schiacciamento e/o cesoiamento dovuti a:

– movimento di avanzamento del gruppo di plastificazione e/o d’iniezione e dell’ugello;

– movimenti di parti dell’ugello idraulico e dei suoi comandi.

– montaggio scorretto dell’ugello;

– utilizzo di un tipo di ugello sbagliato.

Bruciature e/o scottature dovute alle temperature di esercizio di:

– ugello;

– materiale plastificato proveniente dall’ugello.

Area del gruppo di plastificazione e/o d’iniezione

Pericoli di schiacciamento e/o cesoiamento e/o trascinamento dovuti a:

– movimenti accidentali dovuti all’effetto gravità, per esempio per le macchine con gruppo di plastificazione e/o d’iniezione situato sopra l’area dello stampo;

– movimenti della vite e/o del pistone d’iniezione all’interno del cilindro, quando è accessibile attraverso l’apertura di alimentazione.

Bruciature e/o scottature dovute alle temperature di esercizio di:

– gruppo di plastificazione e/o d’iniezione;

– elementi riscaldanti, per esempio: resistenze di riscaldamento, scambiatori di calore;

– materiale plastificato proveniente dall’apertura di degasaggio.

Pericoli dovuti alla riduzione della resistenza meccanica dei cilindri di plastificazione e/o d’iniezione a causa del surriscaldamento.

Area di scarico

Pericoli di schiacciamento e/o cesoiamento e/o d’impatto dovuti a parti mobili nell’area dello stampo quando è accessibile attraverso l’apertura di scarico.

 

Pericoli supplementari relativi alla progettazione specifica della macchina

Pericoli dovuti a campi magnetici

Commenta:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *