Macchina o Quasi Macchina? Conformità o Incorporazione?

Procedure di valutazione della conformità delle macchine

  • Per le macchine in Allegato IV costruite in conformità ad una norma armonizzata non è più richiesto il deposito del fascicolo tecnico presso un Organismo Notificato, ma è sufficiente la normale procedura di controllo interno sulla fabbricazione (Allegato VIII)
  • Per le macchine in Allegato IV, si può applicare la nuova procedura di garanzia qualità totale (Allegato X)

Conservazione-VINO

Procedura per le quasi-macchine:

Il fabbricante

  • prepara la “documentazione tecnica pertinente per le quasi-macchine” (Allegato VII-B)
  • siano preparate le istruzioni per l’assemblaggio di cui all’allegato VI
  • sia stata redatta la dichiarazione di incorporazione di cui all’allegato II-B
  • Le istruzioni per l’assemblaggio e la dichiarazione di incorporazione accompagnano la quasi-macchina fino all’incorporazione e fanno parte del fascicolo tecnico della macchina finale.

Non conformità della marcatura:

  • Gli stati membri considerano marcatura non conforme
    1. l’apposizione della marcatura CE a titolo della presente direttiva su ptrodotti non oggetto della medesima
    2. l’assenza della marcatura CE e/o della dichiarazione di conformità per una macchina
    3. l’apposizione, su una macchina, di una marcatura diversa dalla marcatura CE e vietata perché può indurre in errore i terzi circa il significato o il simbolo grafico o entrambi, della marcatura CE.

Dichiarazione CE di conformità:

  • Deve contenere anche nome e indirizzo della persona autorizzata a costituire il fascicolo tecnico, che deve essere stabilità nella Comunità
  • Il riferimento alle normative europee e non ai rispettivi recepimenti nazionali
  • luogo e data della dichiarazione (vengono già indicati normalmente, anche se non richiesti nella direttiva 98/37/CE)

Dichiarazione di incorporazione di quasi-macchine:

 

  • deve contenere
    1. ragione sociale e indirizzo completo del fabbricante della quasi-macchine e, se del caso, del suo mandatario
    2. nome e indirizzo della persona autorizzata a costituire la documentazione tecnica pertinente, che deve essere stabilita nella comunità;
    3. un’indicazione con la quale si dichiara esplicitamente quali requisiti essenziali della presente direttiva sono applicati e rispettati e che la documentazione tecnica pertinente è stata compilata in conformità all’allegato VII-B e, se del caso, un’indicazione con la quale si dichiara che la quasi-macchina è conforme ad altre direttive comunitarie pertinenti. Questi riferimenti devono essere quelli dei testi pubblicati nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea
    4. un impegno a trasmettere, in risposta a una richiesta adeguatamente motivata delle autorità nazionali, informazioni pertinenti sulle quasi-macchine. l’impegno comprende le modalità di trasmissione e lascia impregiudicati i diritti di proprietà intellettuale del fabbricante della quasi-macchina.
    5. una dichiarazione secondo cui la quasi-macchina non deve essere messa in servizio finché la macchina finale in cui deve essere incorporata non è stata dichiarata conforme, se del caso, alle disposizioni della presente direttiva
    6. luogo e data della dichiarazione
    7. identificazione e firma della persona autorizzata a redigere la dichiarazione a nome del fabbricante o del suo mandatario.

 

NB.: I requisiti essenziali di salute e sicurezza non si applicano obbligatoriamente alle quasi-macchine, ma è facoltà del fabbricante rispettare uno o più requisiti indicandolo nella documentazione tecnica pertinente.

Commenta:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *