Certificare Attrezzature e insiemi a pressione

Certificare Attrezzature e insiemi a pressione

Attrezzature e insiemi a pressione:

Dichiarazione Di Conformità, Certificazione, Marcatura CE – Direttiva PED

Le attrezzature a pressione e gli insiemi,cioè gli impianti costruiti da un Fabbricante che intende commercializzarli per essere posti in esercizio così come li ha assemblati, sono soggetti alla direttiva europea 97/23/CE, meglio nota come PED (Pressure Equipment Directive).

Bisogna fare attenzione:
Con le norme esistenti prima dell’entrata in vigore della PED, erano soggetti a controllo soltanto i recipienti a pressione e non l’impianto completo, pertanto per l’installatore dell’impianto era sufficiente consegnare al proprio cliente i libretti matricolari ISPESL dei recipienti collaudati ed i certificati di costruzione e di taratura delle valvole di sicurezza installate ed il relativo dimensionamento.

Oggi non è più così.


La PED è entrata in vigore obbligatoriamente dal 30/5/2002: da questa data impianti  (come quelli frigoriferi e di condizionamento)  sono interessati, sia a livello di componenti come le tubazioni, sia d’impianto, dall’applicazione della direttiva, conseguentemente, gli installatori devono attenersi sempre alle nuove disposizioni normative.
Quindi:
Sono soggetti alla direttiva tutti i componenti di un impianto, cioè :

  1. I classici recipienti a pressione (condensatori, evaporatori,separatori di olio,ricevitori di liquido,ecc.);
  2. Il sistema di tubazioni di collegamento tra le varie attrezzature componenti l’impianto;
  3. quasi tutti gli accessori (valvole di sicurezza,indicatori di passaggio,filtri,separatori di liquido,valvole di ritegno, tubazioni e raccordi,rubinetti a sfera,a globo, tappi fusibili, pressostati, termostati, regolatori di livello, dispositivi di misura e controllo,ecc.);

Cosa marcare?
Avere tutti i componenti dell’impianto marcati CE non è però sufficiente.
E’ necessario che tutto l’impianto (Insieme) sia marcato CE, cioè, l’intero impianto deve soddisfare i RES (Requisiti Essenziali di Sicurezza) previsti dall’Allegato I della Direttiva.

PS: Fammi sapere cosa ne pensi dell’articolo.
Lasciami un tuo commento sotto al blog
quando hai finito di leggerlo per farmi sapere
se ti e’ piaciuto.

Commenta:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *