Archivi categoria: Atex

PROCEDURE DI VALUTAZIONE DELLA CONFORMITA’

PROCEDURE DI VALUTAZIONE DELLA CONFORMITA’

a quali direttive questo prodotto deve essere adeguato?

nel senso che deve soddisfare i RESS di ogni direttiva europea applicabile e quindi devi possedere la documentazione che attesta che il prodotto soddisfa questi requisiti di salute e sicurezza.

hai costituito il fascicolo tecnico?

per dimostrare che il prodotto è sicuro e per difendersi da eventuali modifiche o usi impropri da parte del cliente bisogna mettere insieme tutta la documentazione prevista in ogni singola direttiva.

Ad esempio:

Continua a leggere

Vendi macchine che AVVOLGONO o SVOLGONO qualcosa? I clienti vogliono MENO PROTEZIONI? E se scappa il MORTO?

Ecco il testo con cui la Procura della Repubblica presso il Tribunale (dove è avvenuto l’incidente) ti farà avere tramite il tuo avvocato penale.

“Inosservanza degli articoli 23 comma 1 e 57 comma 2 D.Lgs 81/08, in quanto ha fabbricato e venduto una macchina non rispondente alle disposizioni legislative e regolamentari in materia. Nello specifico la macchina “xxx” è stata introdotta sul mercato in violazione alle procedure di immissione di cui al DPR 459/96 o al D.Lgs 17/2010 poiché non è conforme ai Requisiti Essenziali di Sicurezza di cui all’Allegato n. 1, punto 1.3.7 del D.Lgs 17/2010 (“Rischi dovuti agli elementi mobili”). In particolare, l’avvolgitore del materiale plastico proveniente “dal gruppo ballerino di avvolgimento” giunge sul cilindro del carrello di avvolgimento creando un punto di trascinamento o intrappolamento tra il materiale di processo già avvolto e quello in arrivo. Tale zona non risulta essere munita di ripari o dispositvi di protezione, secondo le indicazioni contenute nella norma UNI EN ISO , con particolare riferimento, fra gli altri al paragrafo “”

Continua a leggere

Apparecchiature elettriche in zona classificata atex

Apparecchiature elettriche in zona classificata atex

Nello scorso articolo abbiamo visto come comportarci con apparecchiature non elettriche in zona classificata Atex. Oggi invece scopriremo cosa fare quando ci ritroveremo nella stessa zona ma con apparecchiature elettriche!

Apparecchiature elettriche in zona classificata atex

Per scegliere come comportarsi e quali componenti scegliere per rispettare la direttiva Atex 94/9/CE (ora aggiornata alla 2014/34/UE)  bisogna per prima cosa sapere in quale zona la macchina deve essere installata.

Bisogna quindi che l’azienda committente abbia effettuato la classificazione delle aree secondo la direttiva Atex 99/92/CE.

Se la macchina va installata in una zona classificata, la macchina deve essere protetta in funzione della pericolosità per non introdurre possibili fonti di innesco.

In funzione della categoria cui l’apparecchiatura deve appartenere e in funzione della modalità di protezione più opportuna si deve applicare ad esempio la norma CEI 60079 più opportuna.

Ciò implica che scelgo la norma in base al tipo di contenimento più opportuno al mio caso specifico.

Continua a leggere

Apparecchiature non elettriche in zona classificata atex

Apparecchiature non elettriche in zona classificata atex

Per scegliere come comportarsi e quali componenti scegliere per rispettare la direttiva Atex 94/9/CE bisogna per prima cosa sapere in quale zona la macchina deve essere installata. Bisogna quindi che l’azienda committente abbia effettuato la classificazione delle aree secondo la direttiva Atex 99/92/CE.

Se la macchina va installata in una zona classificata, la macchina deve essere protetta in funzione della pericolosità per non introdurre possibili fonti di innesco.

Schermata 2015-04-16 alle 11.03.50

Continua a leggere

Esempio Classificazione Riduttore Atex 99/4 – Lavaggio Metalli ATEX

Esempio Classificazione Riduttore Atex 99/4 – Lavaggio Metalli ATEX

IMG_8441

Un esempio di classificazione completa può essere riassunta nella seguente tabella. 

 

Gruppo I – Miniera
Group I – Mine

Gruppo II – Altre zone con atmosfera potenzialmente esplosiva
Group II – Other locations with potentially explosive atmospheres

Categoria
Category

M1

M2

1

2

3

Tipo di atmosfera
Type of
atmosphere

 

 

G

D

G

D

G

D

Zona
Zone

 

 

0

21

1

21

2

22

Protezione
riduttore
Gearbox
protection rating

 

 

 

 

C, K

C, K

C, K

C, K

Continua a leggere

Elenco sigle ATEX – Sigle per la classificazione dei modi di protezione

Schermata 2015-04-16 alle 10.44.15

Elenco sigle ATEX – Sigle per la classificazione dei modi di protezione

Elenco sigle ATEX  – Sigle per la classificazione dei modi di protezione

SIGLA DEFINIZIONE CATEGORIA PRODOTTO
n modo di protezione applicato al materiale elettrico in modo che non possa provocare l’accensione dell’atmosfera pericolosa circostante. nA nC nR nL nP
o Immersione – Apparecchiature elettriche immerse nell’olio
p Pressurizzazione – Sovrapressione interna mantenuta con un gas neutro di protezione
q Riempimento della custodia con materiale polvurento
e Sicurezza aumentata – Misure adottate per evitare che si verifichi la possibilità di temperature eccessive e la comparsa di archi o scintille all’interno e all’esterno delle apparecchiature elettriche
m Incapsulamento – Modo di protezione nel quale le parti che potrebbero provocare l’accensione di un’atmosfera esplosiva a causa di scintille o surriscaldamento sono incapsulate evitando cosi che l’atmosfera possa infiammarsi

PS: Fammi sapere cosa ne pensi dell’articolo.
Lasciami un tuo commento sotto al blog
quando hai finito di leggerlo per farmi sapere
se ti e’ piaciuto.

Certificazione Atex Macchinario – Marcatura CE

IMG_8438

Per poter essere immessa sul mercato comunitario e poter essere marcata CE la macchina deve essere conforme alla direttiva 2006/42/CE relativa alle macchine e 94/9/CE concernente il ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri relative agli apparecchi e sistemi di protezione destinati a essere utilizzati in atmosfera potenzialmente esplosiva.

La Conformità si ottiene attraverso il controllo interno della fabbricazione, ai fini del soddisfacimento dei Requisiti Essenziali di Salute e Sicurezza (indicati come RESS nella presente sezione) e consegnando il Fascicolo Tecnico integrale ad un ente notificato, per la custodia a garanzia della integrità e validità delle informazioni raccolte nel tempo (Direttiva 94/9/CE, articolo 8, comma 1, lettera b, punto i).

Continua a leggere

Atex in Svizzera – Vendere prodotti Marcati CE per atmosfere esplosive in Svizzera

Schermata 2015-04-16 alle 10.26.02

Atex in Svizzera – Vendere prodotti Marcati CE per atmosfere esplosive in Svizzera

 

Documentazione tecnica

Per quanto riguarda la documentazione tecnica necessaria alle autorità nazionali a fini
d’ispezione, è sufficiente che i fabbricanti, i loro mandatari o, in loro assenza, le persone responsabili dell’immissione sul mercato tengano a disposizione tale documentazione
sul territorio di una delle Parti per almeno dieci anni a decorrere dall’ultima data di fabbricazione del prodotto.

Continua a leggere

Risoluzione di un problema ATEX: un serbatoio o un contenitore conteneti gas o vapori infiammabili.

Risoluzione di un problema ATEX: un serbatoio o un contenitore conteneti gas o vapori infiammabili.

Quando devo applicare obbligatoriamente la Direttiva ATEX e magari far intervenire un ente notificato?

Se ho un apparecchio contenente un’atmosfera potenzialmente esplosiva (solvente, gas come idrogeno e così via) che può, in ragione della sua costruzione, del suo funzionamento, delle esigenze di processo, creare esso stesso nel suo intorno immediato, un’atmosfera potenzialmente esplosiva, che lo circondi completamente o parzialmente, questo  apparecchio si trova effettivamente in un’atmosfera potenzialmente esplosiva e rientra pertanto nel campo di applicazione della direttiva.”

DSC_0188

Continua a leggere

Atex: modo di protezione mediante Sovrapressione

Atex: modo di protezione mediante Sovrapressione

DSC_0194

Sostanza infiammabile nel sistema di contenimento Livello di protezione dell’apparecchiatura per l’atmosfera esplosiva esterna per la presenza di gas La custodia contiene costruzioni in grado di innescare La custodia non contiene costruzioni in grado di innescare
Nessun sistema di contenimento Gb or Mb Modo px Modo py
Nessun sistema di contenimento Gc Modo pz Non è richiesta alcuna sovrapressione interna
Gas Vapori Gb or Mb Modo px Modo py
Gas Vapori Gc Modo px (e l’apparecchiatura è in grado di innescare non è collocata nell’area di diluizione) Modo py
Liquidi Gb Modo px inerte Modo py
Liquidi Gc Modo pz inerte Non è richiesta alcuna sovrapressione

 

PS: Fammi sapere cosa ne pensi dell’articolo.
Lasciami un tuo commento sotto al blog
quando hai finito di leggerlo per farmi sapere
se ti e’ piaciuto.