"Direttiva macchine e RETROFITTING DEI MACCHINARI"

Ti invitiamo a parlare di modifiche alle macchine in uso - usate: poiché inevitabilmente bisogna metterci le mani, per tanti motivi.

Infatti:
Prima di investire in nuovi macchinari, si pensa a quanto già in uso o recuperato usato:

  • per revisione e rimessa in efficienza
  • per adeguamento alle normative
  • per revamping o retrofitting

Un intervento che può essere fatto

  • dall’utilizzatore, per far vivere la macchina più a lungo, senza grossi investimenti, o per adeguarla le normative del TU81/08;
  • può essere fatto dal costruttore, su richiesta dell’utilizzatore;
  • può essere fatto dal costruttore, che ha ritirato per sostituzione ad esempio, e vuole rivendere l’usato

Qui nascono i problemi: bisogna procedere a una nuova marcatura CE ? o dichiarare soddisfatto l’All. V del TU 81/08?

OBIETTIVI
La crisi ha indotto e conduce ancora le aziende a “rigenerare” i macchinari e gli impianti già in uso, prima di affrontare investimenti in macchine nuove.
D’altra parte l'Art. 71, comma 8 del TUS prescrive che il datore di lavoro aggiorni le misure di prevenzione in relazione al grado di evoluzione della tecnica della prevenzione e della protezione.

RELATORI
Dedo Risorse s.r.l.
TÜV InterCert Italia S.r.l.
Studio legale Radice -Gagliardi

Lascia qui la tua mail così riceverai tutte le informazioni per prenotare e raggiungere l'incontro che si terrà ad Atessa in Abruzzo.

privacy We value your privacy and would never spam you

Situazione numero uno:

capita che l’impresa che realizza l’intervento, su incarico dell’utilizzatore, non sappia come mettersi a posto con le carte o che, peggio, non sa che norme applicare per consegnare una macchina regolare come vuole il committente


le chiedono i RES - e come si fa? … oppure gli ingegneri del posto affermano cose diverse con grande sicurezza… non si sa a chi rivolgersi.

Situazione numero due:

capita che il costruttore, che ritira e adegua la macchina per rivenderla usata e garantita, non sappia cosa fare per mettersi a posto con le norme e con le carte (perizia ogni volta, o marcatura CE autodichiarazione?)

privacy We value your privacy and would never spam you

Difficile orientarsi con sicurezza:

ci sono troppe norme e troppi adempimenti burocratici, ci si perde in un labirinto in cui non ci si sa muovere:


—ci sono macchine che hanno norme specifiche da applicare, altre che invece bisogna arrangiarsi con altre generiche
—ci sono macchine che richiedono l’intervento obbligato dell’ente notificato
—ci sono macchine che richiedono la messa in servizio con INAIL, e verifiche periodiche